Archivi categoria: Unix-Linux

Comandi utili yum

Lista di comandi utili per yum, gestore dei pacchetti (simile ad apt-get di Debian) delle distribuzioni Linux RedHat-like come Red Hat, CentOS, Fedora Core:

  • install
  • update
  • check-update
  • remove
  • info
  • groupinstall
  • grouplist
  • groupremove
  • groupinfo
  • history

A questa lista non ho aggiunto spiegazioni perché, per chi ha un minimo di dimestichezza con la shell, sono abbastanza auto-esplicativi. Per chi volesse una lista completa delle opzioni e una spiegazione di come usarli e di ciò che fanno, ho messo dei link qui sotto.

Link utili

Username/Password incorrect for…

Durante l’installazione di un tema di WordPress, mi veniva chiesto di effettuare l’upload dei file:

Provando sia in FTP che in FTPS, appariva l’errore:

Username/Password incorrect for [nome-utente]

Per risolvere il problema ho verificato di avere il programma vsftpd (se non c’era, bastava installarlo con “sudo apt-get install vsftpd”) e ho fatto una copia di backup del file di configurazione “/etc/vsftpd.conf”:

$ cd /etc/
$ sudo cp vsftpd.conf vsftpd.conf.bak

Poi ho editato il file:

$ sudo vim vsftpd.conf

Ho tolto i # (commenti) alle righe:

#local_enable=YES
#write_enable=YES

e ho riavviato il servizio:

$ sudo service vsftpd restart

Infine ho riprovato ad effettuare l’upload e non ha dato errori [1].

Una volta terminato l’upload ho preferito ripristinare il file vsftp.conf per evitare eventuali problemi di sicurezza.

Nota

[1] Questa soluzione ha funzionato perché l’utente usato per l’accesso FTP è uguale a quello nella cui home c’è l’installazione di wordpress. Con altre installazioni occorrerà scegliere l’utente corretto (che avrà i permessi di scrittura sulle directory di WordPress).

Unable to create directory wp-content/uploads/… Is its parent directory writable by the server?

Mentre stavo installando un tema di WordPress:

dopo aver premuto su “Install Now”, è apparso l’errore:

Unable to create directory wp-content/uploads/2013/01. Is its parent directory writable by the server?

Per risolvere il problema ho aperto una shell del server [1] su cui stavo facendo i test, mi sono posizionato nella directory di installazione di wordpress e ho dato i permessi corretti alla cartella wp-content:

$ cd /home/utente/public_html/wordpress-test/
$ sudo chown www-data:www-data wp-content

Poi ho rilanciato l’installazione del tema e non ha dato più errori [2].

Note

[1] Server usato: Ubuntu
[2] Attenzione: in altre distribuzioni di Linux (probabilmente quelle NON-Debian-like) può darsi che l’utente di Apache2 non sia “www-data”, ma un altro. Verificare qual è e rilanciare il relativo comando.
In rete ho visto altre soluzioni secondo me molto pericolose come dare alla cartella “wp-content” permessi rwx-rwx-rwx (chmod 777). Ovviamente lo sconsiglio.

Installare GNOME su CentOS 6.2, 6.3 e 6.4 Minimal

Dopo aver installato una CentOS 6.2 Minimal ho avuto la necessità di installare Gnome.

Per fare ciò ho lanciato:

# yum groupinstall "Desktop"
# yum groupinstall "Supporto per l'italiano"
# yum install xorg-x11-fonts-Type1
# yum groupinstall Caratteri

Il terzo comando è stato dato poiché dopo aver lanciato “startx”, l’interfaccia grafica visualizzava dei quadrati al posto delle normali scritte dei menu.

Il quarto comando è stato dato perché i caratteri in gnome non venivano visualizzati correttamente (spaziature troppo strette).

N.B.: Su CentOS 6.3 e 6.4 Minimal, il terzo comando non è stato necessario ma ho dovuto lanciare anche:

# yum groupinstall "Sistema X Window"

Seguito da:

# reboot

Dopo il riavvio è comparsa una mini-configurazione di alcuni servizi (rete, firewall, servizi in avvio,…).

A questo punto, lanciando “startx” da root veniva avviato Gnome con privilegi di root. Una finestra avvertiva:
“Stai cercando di utilizzare l’account root o super utente. Questo account è un account specializzato non ideato per l’esecuzione di una sessione dell’utente normale. Alcuni programmi non funzioneranno correttamente e le azioni eseguite con questo account potranno causare danni permanenti al sistema operativo”.

Per tale motivo ho creato un utente (non root) da Sistema -> Amministrazione -> Utenti e gruppi.

Poi ho terminato la sessione di root cliccando in alto a destra su “root” -> “Esci…” -> Termina sessione

A questo punto, da shell, invece di lanciare “startx”, ho lanciato:

# gdm

che ha fatto comparire la normale finestra di login con il nuovo utente creato.

Ora se si vuole avviare CentOS direttamente con l’interfaccia grafica, occorre modificare il runlevel di default. Per fare ciò, ho modificato il file inittab:

# vi /etc/inittab

sostituendo la riga:

id:3:initdefault:

con:

id:5:initdefault:

Al riavvio del PC vedrete la maschera di login di Gnome.