Archivi categoria: Windows XP

Carattere modificato in stampa unione

Se dopo la stampa unione, il carattere risulta modificato, si può provare a seguire questa soluzione di Microsoft:

https://support.microsoft.com/it-it/kb/121109

A me ha funzionato il Metodo 1 descritto nella pagina: l\’aggiunta di \”\\*Charformat\” (senza virgolette) prima della parentesi graffa, dopo aver premuto Maiuscolo+F9 per visualizzare il codice di campo.

Abilitare Desktop Remoto da remoto

Esigenza: abilitare il desktop remoto di un pc da remoto.

Sistema Operativo del PC su cui abilitare il Desktop Remoto: Windows XP Pro.

Sistema Operativo del PC da cui è stata effettuato il test: Windows (la versione è irrilevante).

Prerequisito: avere un\’utenza di amministrazione della macchina remota.

Passi svolti:

  1. Aprire regedit (Start -> digitare \”regedit (senza virgolette) nel campo di ricerca oppure nel caso di Windows XP: Start -> Esegui… -> digitare \”regedit\”. Premere invio.
  2. Andare su \”File\” -> \”Connetti a registro di sistema in rete…\”.\"Regedit\"
  3. Nella finestra che si apre, inserire il nome del PC a cui si vuole attivare il desktop remoto e premere il tasto \”Controlla nomi\”. Comparirà una finestra in cui immettere le credenziali dell\’utente. Inserirle e premere OK. Premere ancora OK.\"Seleziona
  4. A questo punto si vedrà il PC remoto all\’interno di regedit (sotto il computer locale (\”Computer\”). Sull\’alberatura di sinistra andare su: HKEY_LOCAL_MACHINE -> SYSTEM -> CurrentControlSet -> Control -> Terminal Server e, a destra, posizionarsi sulla chiave \”fDenyTSConnections\”.\"fDenyTSConnections\"
  5. Tasto destro sulla chiave \”fDenyTSConnections\” -> \”Modifica…\” (oppure doppio click sulla chiave). Modificare il valore da \”1\” (disabilitato) a \”0\” (abilitato) (senza virgolette) e premere \”OK\”. Chiudere regedit.
  6. Ora attivare il firewall del pc remoto affinché lasci passare la connessione Desktop Remoto (porta 3389 TCP). Per fare ciò mi sono servito della una preziosa utility PsExec [3] contenuta nel pacchetto PsTools che si può scaricare dal link qui sotto [4]. Una volta scaricato estrarre PsExec.exe in C:\\Windows\\System32\\ affinché possa essere eseguito da qualsiasi prompt dei comandi (si può anche scompattare il file in qualsiasi cartella ed eseguirlo da lì).
  7. Aprire un prompt dei comandi e lanciare:
    psexec \\pc_remoto -u utenteAdmin -p passwordAdmin netsh firewall set service remoteadmin enable

    N.B.: le opzioni -u e -p permettono di inserire l\’utente e la password. Attenzione: se specificate l\’opzione -p, la password viene scritta in chiaro. Se la omettete, vi verrà chiesta interattivamente.

    \"PsExec\"
  8. A questo punto lanciare la connessione desktop remoto. Si può digitare \”mstsc\” (senza virgolette) dallo stesso prompt dei comandi usato in precedenza oppure si può prendere da Start -> Tutti i Programmi -> Accessori -> Connessione Desktop Remoto (su Windows XP: Start -> Tutti i Programmi -> Accessori -> Comunicazioni -> Connessione Desktop Remoto).
  9. Inserire il nome o l\’IP della macchina remota e premere \”Connetti\”.

Link utili

  • [1] Remote Desktop Connection FAQ
  • [2] Sysinternals
  • [3] PsExec: \”Utilities like Telnet and remote control programs like Symantec\’s PC Anywhere let you execute programs on remote systems, but they can be a pain to set up and require that you install client software on the remote systems that you wish to access. PsExec is a light-weight telnet-replacement that lets you execute processes on other systems, complete with full interactivity for console applications, without having to manually install client software […]\”
  • [4] PsExec

 

Aprire prompt comandi cmd.exe come amministratore senza accesso al menu di avvio

Se avete l’esigenza di aprire il prompt dei comandi (cmd.exe) come amministratore senza avere accesso al menu di Windows (se invece avete accesso al menu di Windows, leggete la nota [1]), potete fare:

Metodo 1: runas

> runas /user:<NomeUtente> cmd

<NomeUtente> nella forma DOMINIO\UTENTE o UTENTE@DOMINIO

Es 1: > runas /user:administrator cmd
(chiederà la password dell’utente)

Es 2: > runas /user:miodominio\administrator cmd
(chiederà la password dell’utente)

Es 3: > runas /user:administrator@miodominio cmd
(chiederà la password dell’utente)

Metodo 2: psexec

> psexec -u <NomeUtente> cmd

<NomeUtente> nella forma DOMINIO\UTENTE o UTENTE@DOMINIO

Es 1: > psexec -u administrator cmd
(chiederà la password dell’utente)

Es 2: > psexec -u miodominio\administrator cmd
(chiederà la password dell’utente)

Es 3: > psexec -u administrator@miodominio cmd
(chiederà la password dell’utente)

Note

[1] Per aprire il prompt come amministratori, avendo accesso al menu di Windows potete fare semplicemente:

Logo Windows -> Tutti i programmi -> Accessori -> tasto destro su Prompt dei comandi -> Esegui come amministratore

[2] Probabilmente esiste un parametro da passare a cmd per poter fare la stessa cosa che faccio con runas o psexec. Se la conoscete, lasciatemi pure un commento. Grazie mille.

 

Reimpostare bootloader Windows XP

In un sistema multi-boot che avevo installato (XP, Vista, 7) ho voluto mantenere solo la partizione di Windows XP, eliminando le altre. Per \”pulizia\” ho reimpostato il vecchio bootloader di XP.

Nota: potreste aver bisogno di questa procedura se, in avvio, vi è comparso un errore come \”Error loading operating system\”.

!! Attenzione !! Seguite questi passi solo se sapete cosa state facendo. Non mi assumo nessuna responsabilità se causate danni sui sistemi a cui state lavorando.

Per ripristinare il bootloader di Windows XP ho seguito questi passi:

  1. Avviare il computer con il cd di Windows XP.
  2. Quando appare la finestra:\"\"Premere \”R\”.
  3. Si avvierà la console di ripristino (vedi figura).
    Immettere il numero relativo all\’installazione a cui si vuole accedere, nel mio caso \”1\”.

    \"\"

  4. Immettere la password di amministrazione di Windows XP:
    \"\"
  5. A questo punto digitare:
    fixboot

    e poi, quando viene chiesto: \”scrivere un nuovo settore di avvio sulla partizione C: ?\”, digitare:

    s

    \"\"

  6. Per riavviare basta digitare:
    exit

Nota: nel mio caso ho provato anche il comando fixmbr ma non ho ottenuto il risultato voluto (è stato mantenuto il vecchio bootloader).

fixmbr
fixboot