Archivi categoria: Ubuntu

Installazione Ntop su Ubuntu Server

Questa installazione di Ntop è stata testata sulla distribuzione Ubuntu Server 12.04.2 i386.

La maggior parte delle guide su internet fanno installare Ntop dal gestore dei pacchetti (apt o yum), ma per questa guida ho deciso di installare Ntop dai sorgenti, in questo modo siamo sicuri di installare l\’ultima versione disponibile.

[Passo non verificato (perché l\’installazione di prova è stata fatta da root): creare l\’utente ntop ed effettuare tutti i passi con questo utente]

Download sorgenti:

$ wget http://downloads.sourceforge.net/project/ntop/ntop/Stable/ntop-5.0.1.tar.gz

Copiarlo nella cartella desiderata:

$ sudo cp ntop-5.0.1.tar.gz /usr/src
$ cd /usr/src

Scompattarlo:

$ tar xzf ntop-5.0.1.tar.gz
$ cd ntop-5.0.1

Installare (perché verrà richiesto):

$ sudo apt-get install build-essential libtool automake autoconf libpcap-dev libgdbm-dev zlib1g-dev rrdtool librrd-dev libssl-dev python-dev libgeoip-dev graphviz libgraphviz-dev

Installare (perché verrà richiesto):

$ sudo apt-get install subversion

Lanciare:

$ sudo ./autogen.sh
$ sudo make
$ sudo make install
$ sudo ldconfig

(preso dal man: \”ldconfig creates the necessary links and cache to the most recent shared libraries found in the directories specified on the command line […])

Nel caso si stia utilizzando l\’utente ntop, seguire quanto suggerito dal terminale:

************************************************************
************************************************************

WARNING: This install created a directory for the ntop files and databases:

/usr/local/share/ntop

This directory MUST be owned by the user
which you are going to use to run ntop.

The command you must issue is something like:

chown -R ntop.ntop /usr/local/share/ntop
or chown -R ntop:users /usr/local/share/ntop

man chown to check the syntax for YOUR system

************************************************************
************************************************************

Altrimenti:

$ chown -R nobody:nogroup /usr/local/var/ntop

Lanciare Ntop

$ sudo ntop

Viene chiesto:

Please enter the password for the admin user:

[Inserire una pwd per l\’admin di ntop. Sarà quello usato nell\’interfaccia Web]

Nota: ciò si faceva in precedenza con:

#ntop -A

A questo punto, dal browser, accedere all\’indirizzo del server ntop:

http://x.y.z.k:3000

Username/Password incorrect for…

Durante l\’installazione di un tema di WordPress, mi veniva chiesto di effettuare l\’upload dei file:

\"Connection

Provando sia in FTP che in FTPS, appariva l\’errore:

Username/Password incorrect for [nome-utente]

\"Username

Per risolvere il problema ho verificato di avere il programma vsftpd (se non c\’era, bastava installarlo con \”sudo apt-get install vsftpd\”) e ho fatto una copia di backup del file di configurazione \”/etc/vsftpd.conf\”:

$ cd /etc/
$ sudo cp vsftpd.conf vsftpd.conf.bak

Poi ho editato il file:

$ sudo vim vsftpd.conf

Ho tolto i # (commenti) alle righe:

#local_enable=YES
#write_enable=YES

e ho riavviato il servizio:

$ sudo service vsftpd restart

Infine ho riprovato ad effettuare l\’upload e non ha dato errori [1].

Una volta terminato l\’upload ho preferito ripristinare il file vsftp.conf per evitare eventuali problemi di sicurezza.

Nota

[1] Questa soluzione ha funzionato perché l\’utente usato per l\’accesso FTP è uguale a quello nella cui home c\’è l\’installazione di wordpress. Con altre installazioni occorrerà scegliere l\’utente corretto (che avrà i permessi di scrittura sulle directory di WordPress).

Unable to create directory wp-content/uploads/… Is its parent directory writable by the server?

Mentre stavo installando un tema di WordPress:

\"Install

dopo aver premuto su \”Install Now\”, è apparso l\’errore:

Unable to create directory wp-content/uploads/2013/01. Is its parent directory writable by the server?

\"Unable

Per risolvere il problema ho aperto una shell del server [1] su cui stavo facendo i test, mi sono posizionato nella directory di installazione di wordpress e ho dato i permessi corretti alla cartella wp-content:

$ cd /home/utente/public_html/wordpress-test/
$ sudo chown www-data:www-data wp-content

Poi ho rilanciato l\’installazione del tema e non ha dato più errori [2].

Note

[1] Server usato: Ubuntu
[2] Attenzione: in altre distribuzioni di Linux (probabilmente quelle NON-Debian-like) può darsi che l\’utente di Apache2 non sia \”www-data\”, ma un altro. Verificare qual è e rilanciare il relativo comando.
In rete ho visto altre soluzioni secondo me molto pericolose come dare alla cartella \”wp-content\” permessi rwx-rwx-rwx (chmod 777). Ovviamente lo sconsiglio.

Installare SQLite su Ubuntu

Per installare SQLite su Ubuntu, aprire semplicemente il Gestore pacchetti Synaptic (Sistema -> Amministrazione -> Gestore pacchetti) e installare \”sqlite3\” e \”libsqlite3-dev\”.

Oppure aprire una shell e dare il comando:

# sudo apt-get install sqlite3 libsqlite3-dev

Se occorre anche il modulo per php5, aggiungere dal Gestore pacchetti anche \”php5-sqlite\”.

Oppure da shell:

# sudo apt-get install php5-sqlite

Ricordarsi di riavviare Apache2:

# sudo /etc/init.d/apache2 restart

Per creare un database:

$ sqlite3 test.db
SQLite version 3.6.16
Enter \".help\" for instructions
Enter SQL statements terminated with a \";\"
sqlite> .quit
$
sudo apt-get install sqlite3 libsqlite3-dev

Desktop remoto da Ubuntu a Windows

L\’ultimo dei tre appunti che scrivo sul desktop remoto è dedicato a quello da Ubuntu a Windows (mancherebbe anche quello da Windows a Windows, ma si fa semplicemente da Start -> Tutti i programmi -> Accessori -> Connessione Desktop Remoto e direi che non è il caso di aggiungere altro).

Ho appena visto che su Ubuntu basta:

  • andare su Applicazioni -> Internet -> Client per terminal server
  • Inserire l\’IP
  • selezionare il protocollo RDP o RDPv5
  • cliccare su \”Connetti\”

Nel caso su Windows sia attivo un VNC server, penso (non ho ancora provato) si possa usare anche il Visualizzatore di desktop remoti di Ubuntu:

  • Applicazioni -> Internet -> Visualizzatore di desktop remoti
  • Scegliere il protocollo VPN
  • Inserire l\’IP
  • cliccare su \”Connetti\”

Ricorda:

  • di attivare il desktop remoto su Windows
  • che qualche firewall potrebbe bloccare la connessione